Vertigini

Gulfood

Campioni del mondo a Dubai 

Gulfood 2021, un nuovo successo per Massimo Bottura

Quando si parla di riconoscimenti planetari, vuoi che non salti fuori il nome di Massimo Bottura?
E in effetti ad aggiudicarsi il titolo della “International Culinary League”, dopo un’accesa disputa tenutasi in occasione di Gulfood 2021, è stato lui; o meglio Bernardo Paladini, Executive Chef presso l’hub botturiano Torno Subito di Dubai.
Bernardo paladini (Fotografia di Aldo Giarelli)
In rappresentanza del continente europeo, la squadra capitanata dall’italico contendente si è scontrata con quella di Pawel Kazawnosky per l’Asia, James Knight-Pacheco per l’America e Mohamad Chabchoul per il Medio Oriente e l’Africa. Gli chef sono stati giudicati in base all’innovazione e alla sostenibilità dei loro piatti, con criteri di valutazione incentrati su ingredienti e tecniche di cottura sostenibili insieme a una politica di zero sprechi. Il tutto nella cornice del Gulfood 2021, la più grande fiera annuale del settore food and beverage, tenutasi presso il World Trade Centre di Dubai tra il 21 e il 25 febbraio.

I piatti che hanno conquistato il palato della prestigiosa giuria?


“Spring in Green” – uovo in camicia, Parmigiano Reggiano, asparagi e clorofilla;
“Seabass saltimbocca” – branzino, pancetta di vitello, rosmarino e lattuga alla griglia; “Cacio e pepe” – Pecorino, miele, pepe nero e arancia.

Insomma, ennesimo riconoscimento per Bottura ed ennesima dimostrazione di come la cucina italiana si confermi al vertice dell’eccellenza.

You may also like

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.